Itinerari: Forlì-Cesena - Premilcuore

IL Comune di Premilcuore

Le origini della Città sono tutt'ora incerte, uno dei primi documenti in cui si rintraccia un' informazione sul "Castrum Piani Mercurii" è infatti una Bolla papale stilata da Papa Callisto II, durante il 1124.

In seguito il territorio venne ceduto ai conti Guidi di Modigliana, a cui successe la Repubblica fiorentina.

Nel 1923 la Città venne assegnata alla Provincia di Forlì.

Oggi Premilcuore è una Cittadina tranquilla, meta di turisti alla ricerca di pace, bei paesaggi e passeggiate, che possono proseguire fino al Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, di cui la Città è un accesso.

Interessante in Piazza Ricci il bel Palazzo Briccolani-Bandini, rinascimentale, ristrutturato durante il 1800; ospita attualmente manifestazioni e convegni ed è sede permanente della Mostra del mobile d' arte.

L' Oratorio di San Lorenzo, è stato ricostruito nel 1600 su una preesistente chiesetta medievale. Al suo interno è custodita una bella "Vergine del Rosario", eseguita da Francesco Curradi nel 1600.

In via Roma è allestito il Museo della Fauna e della Flora, che illustra la storia della vita animale e vegetale nell' Appennino forlivese. E' in fase di completamento un Centro visita del Parco Nazionale. 

INFORMAZIONI UTILI :

numero di abitanti : 882

altezza sul livello del mare : m. 459

distanza da Forlì : Km 41

giorno di mercato : domenica

Municipio di Premilcuore, tel. 0543-956945; fax 0543-956557

Ufficio informazioni Parco e Museo Naturalistico, tel. 0543-956540, estivo