Itinerari: Forlì-Cesena - Cesena

Il Comune di Cesena

La pianta di Cesena, un quadrato quasi perfetto allineato sulla via Emilia, comunica l' origine romana della Città, anche se non si possono escludere precedenti presenze umbre ed etrusche. Assediata e presa da Teodorico, subì continuamente distruzioni e saccheggi.

Grazie alla venuta di Galeotto Malatesta, a cui Papa Urbano VI concesse la Città, iniziò per Cesena un periodo di quiete.

Un' intensa fioritura culturale é da attribuire a Malatesta Novello, che continuò gli intenti dei suoi predecessori. Al tramonto di questa famiglia seguì un breve periodo di signoria dei Borgia, che terminò col ritorno del territorio allo Stato Pontificio.

Il 1860 segna l' ingresso di Cesena nel Regno d' Italia; le lotte condotte durante il periodo risorgimentale porteranno gli abitanti ad aderire numerosi ai movimenti repubblicani, cattolici e socialisti che si andavano formando all' inizio del nostro secolo.

Oggi Cesena è una Città dalla vita economica attivissima, legata in particolare all' agricoltura, che è diventata un vero e proprio prodotto d' esportazione; senza però dimenticare la vivacità culturale e sportiva che caratterizza i suoi abitanti, e che si rivela all' interno di teatri, circoli, musei, università, campi da calcio e nel famoso Ippodromo del Savio.

La visita alla Città dovrebbe iniziare da Piazza del Popolo, dominata al centro dalla bella Fontana Masini, realizzata alla fine del 1500 in uno stile che segna il trapasso dal tardo rinascimento verso il barocco.

Salendo la scalinata che dalla Piazza sale verso l' alto raggiungiamo la Rocca Malatestiana che dominava la Città e controllava l' imboccatura del Savio. Sembra che durante il 1177 vi abbia soggiornato l' imperatore Federico Barbarossa.

Un monumento particolarmente caro ai cesenati e conservato intatto nella sua bellezza originaria, è la Biblioteca Malatestiana.

Una visita è d' obbligo al Teatro Bonci, magari durante una delle sue famose serate dedicate alla musica o alla recitazione. Inaugurato nel 1846 è stato da poco ristrutturato.

Poco distante da Cesena, si innalza l'Abbazia del Monte. Il nucleo centrale viene fatto risalire alla fine del X secolo. In seguito il complesso venne ceduto ai monaci benedettini che lo conservano ancora oggi. All' interno è venerata una statua della Madonna, oggetto di devozione popolare . Interessante la preziosa collezione di ex-voto raccolta attraverso i secoli.

  

INFORMAZIONI UTILI :

numero di abitanti : 90.592

altezza sul livello del mare : m. 44

distanza da Forlì : Km 20

giorni di mercato : mercoledì e sabato

Municipio di Cesena, tel. 0547-356111; fax 0547-356485

IAT Cesena, tel. 0547-356327; fax 0547-356329

Biblioteca Malatestiana, tel. 0547-610892

Teatro A. Bonci, tel. 0547-355911/355959